La visita del CRA Lazio alla Sezione di Tivoli

0

Giovedì 14 dicembre 2017 la Sezione di Tivoli ha ospitato il Presidente del Comitato Regionale Arbitri del Lazio, Luca Palanca, e la sua Commissione nell’ambito della consueta visita annuale del CRA Lazio.

“Quella di Tivoli è una Sezione gioiosa, ogni volta che vi vengo a trovare ho sempre il sorriso tra le labbra”, così ha esordito Luca Palanca. In seguito il Presidente regionale ha ringraziato per la calorosa accoglienza il Presidente di Sezione Francesco Gubinelli, il Presidente Onorario Augusto Salvati, il suo “maestro” Domenico Ramicone e ha inviato un caro saluto a Sergio Coppetelli, assente per motivi di salute. Luca Palanca, davanti ad una platea ricca di giovani arbitri, ha sottolineato l’importanza dell’aspetto comportamentale.

“Rispettate per essere rispettati”: un arbitro di calcio deve comportarsi con la massima educazione in qualsiasi contesto, in campo e fuori. Al giorno d’oggi, infatti, bisogna prestare attenzione anche all’utilizzo dei social network per non perdere credibilità davanti alle società sportive.

Anche la preparazione tecnica è fondamentale dal momento che “se dimostriamo di conoscere il regolamento saremo credibili anche nell’errore e nella valutazione sbagliata”. Per non parlare dell’importanza della condizione atletica: la severità delle commissioni nazionali nello svolgimento dei test atletici deve essere un monito ad avere un atteggiamento professionale sin dalle categorie provinciali e regionali.

Il Vice Presidente del CRA Lazio, Riccardo Tozzi, ha esortato tutti i ragazzi a sfruttare le immense risorse di “una Sezione in cui si respira arbitraggio”. Gli ottimi risultati raggiunti a livello nazionale e regionale sono il frutto della straordinaria dedizione profusa dal gruppo dirigente tiburtino.

“Non a caso oggi quella di Tivoli è la seconda Sezione più rappresentata nell’organico di Eccellenza” ha ricordato Riccardo Tozzi, prima di impartire una vera e propria lezione di arbitraggio. Numerosi i temi trattati: dal superamento degli inevitabili momenti negativi del percorso arbitrale alla capacità di mettersi sempre in discussione e di instaurare un confronto costruttivo con gli osservatori, dalla fame di arrivare al proprio potenziale massimo alla necessità di frequentare il polo di allenamento per arricchire il proprio bagaglio di esperienza.

Il responsabile regionale degli assistenti arbitrali, Luigi Galliano, invece, ha ringraziato il Presidente Francesco Gubinelli per aver investito tante energie nella formazione di una nuova generazione di assistenti che si sta facendo valere sui campi laziali. Stesso discorso per gli osservatori e per gli arbitri di calcio a 5: Roberto Bellosono, responsabile degli osservatori, ha evidenziato la qualità degli osservatori tiburtini che operano costantemente tra Eccellenza e Promozione, mentre Pietro Taranto, responsabile del futsal laziale, ha riconosciuto il proficuo lavoro dell’omonimo sezionale Salvatore Ferrante. Al termine della riunione la serata è proseguita con una conviviale piacevole e serena presso un ristorante locale.

A cura di Lorenzo D’Ilario

Fotografo: Mauro Rinaldi

 

 

Angelo

Comments are closed.