TONNICCHI trionfa a la botte nell’evento benefico per le due case famiglia

0

Diciotto chilometri sono tanti, ma sia che li si abbia percorsi correndo per una coppa o per passare una domenica in movimento, ad ogni metro si è contribuito a finanziare la “Casa Famiglia Myriam” e la cooperativa “Crescere Insieme”. La seconda edizione di “La Botte Trail”, organizzata da Marco, Moira, Riccardo e Alessandra, in collaborazione con Asd Sempre di corsa Team, ha visto i partecipanti seguire due percorsi differenti, tracciati, con relative salite e discese, all’ interno della campagna locale: un tratto competitivo di diciotto chilometri e un altro non competitivo di cinque. La gara vera e propria si è svolta prevalentemente tra gli uliveti e sentieri sterrati e anche i corridori più esperti sono stati messi a dura prova dal dislivello del terreno di 408 metri. Alla fine, però, il podio è stato conquistato solo dai partecipanti più agguerriti e ben allenati, come Federico Tonnicchi, Davide Maugliani e Mauro Maiolli, che si sono aggiudicati rispettivamente il primo, secondo e terzo posto assoluto nella categoria maschile, per le donne invece si sono distinte Leonella Fringuello, Paola Patta e Anisoara Babalic. Alla premiazione e alla consegna di 67 pacchi gara, inoltre, ospiti d’eccezione sono stati Michel Barbet e Giuseppe Proietti, primi cittadini dei comuni di Guidonia Montecelio e Tivoli, che hanno patrocinato l’evento.
Come è stato per la prima edizione, organizzata l’8 gennaio scorso, però, la parola d’ordine della gara è stata beneficienza. Mentre lo scorso evento ha visto una massiccia raccolta fondi per il comune terremotato di Castel Sant’Angelo sul Nera, infatti, anche quest’anno l’attiva partecipazione degli amanti dello sport ha permesso di sostenere alcune delle realtà benefiche del territorio: la cooperativa Crescere Insieme e la Casa Famiglia Myriam, che offre assistenza a minori in difficoltà e alle loro famiglie con incontri protetti e attività di centro diurno, pet therapy, laboratori ricreativi e una fattoria sociale e didattica. Sono stati infatti raccolti circa 1000 euro tra iscrizioni e donazioni. Verranno divisi in parti uguali e verranno utilizzati per acquistare beni richiesti dalle case famiglia. Una giornata come sintesi perfetta dei risultati che si possono raggiungere con la tenacia di chi vuole arrivare fino alla fine e del vero risultato dello sport: unire le persone per uno scopo comune e utile per l’intera comunità, affinchè i servizi primari e assistenziali continuino ad essere accessibili a tutti.

Giorgia Golia

 

Comments are closed.