Primo sorriso per l’Andrea Doria Volley

0

Ancora a secco di vittorie, dopo i primi tre turni di questo “strano” campionato, le ragazze guidate da Ivan Guzzo, al suo rientro in panchina, vincono di slancio contro la compagine nata dalla fusione del Civitavecchia e Ladispoli, guidata da Pietro Grechi.
Già dalla fase di riscaldamento si era notata la gran voglia di rivalsa e la brama di dimostrare il vero valore della compagine tiburtina, e così è stato.

Al fischio d’inizio mister Guzzo parte schierando in campo il sestetto composto da: Madonna in cabina di regia, Cottone sulla diagonale, Sturabotti e Palmieri sulle ali, Avellini e Zori al centro e il libero Gargano, e subito si vede la voglia di aggredire la rete, di aggiudicarsi ogni scambio, di non voler far cadere quella palla a terra del proprio campo.
Con veemenza, intelligenza, calma serafica, concentrazione e cinismo, le tiburtine, non senza dover sudare e fare i conti con le forti avversarie, ribattendo palla su palla con una ottima ricezione e grandi difese, riescono a portare in loro favore un break che resta decisivo fino al 25-20.
Cambio campo con annessa sanificazione delle panchine e si ricomincia a giocare. Ancor più veemenza e determinazione portano l’Andrea Doria, dopo un leggero svantaggio subito fino al 6-9 ad acquisire un piccolo break decisivo con Sturabotti e Cottone incontenibili, Gargano a tirar su anche l’impossibile, Palmieri ad infilare una serie di battute ficcanti, portano le tiburtine al 12-9 e da lì è tutta discesa fino al rotondo 25-16.
Nel terzo set le tiburtine decidono di regalarsi un momento di pausa e riposo per recuperare le notevoli energie perdute.
Partenza brutta, stacco della spina totale fino alla fine del set che si chiude con un 15-25 per le avversarie
Nel quarto e ultimo set le tiburtine ritornano in campo decise a chiudere la partita.
Madonna ricomincia a giostrare i suoi attaccanti, Zori, Avellini, Cottone, Sturabotti e Palmieri non se lo fanno ripetere due volte e cominciano a martellare pesantemente la malcapitata difesa avversaria, che si difende e contrattacca come può, non riuscendo ad evitare la determinazione e la grinta del libero Gargano, decisa a non far cadere a terra neanche una palla.
Il set fila liscio come l’olio fino al 20-15, attimo in cui il sestetto tiburtino decide di tenere accesa la suspence facendo rimontare le avversarie fino al 24 pari, chiuso con un uno-due Palmieri, Madonna che mette al tappeto la formazione ospite, e portando a casa non solo i tre splendidi punti, ma anche la consapevolezza, di essere tornate quelle che lo scorso anno hanno fatto sognare i tanti tifosi, ora solo a distanza, sono tornate a deliziare i nostri occhi.

Questo il tabellino dell’incontro della gara di sabato 13 febbraio della Serie B2 Femminile:

B2F – Andrea Doria Tivoli – Civitavecchia Ladispoli 3-1 (25/20-25/16-15/25-26/24)

ANDREA DORIA TIVOLI: Avellini, Perini, Palmieri, Cottone, Gavazova, Sturabotti, Madonna, Di Stefano, Carbone, Alò, Martini, Gargano (L1), Marini (L2).

All. Ivan Guzzo – Vice All. Maurizio Valeriani

CIVITAVECCHIA LADISPOLI: Bochagova, Belli, Ceresi, Macci, Grossi, Sorrentino, Baffetti, De Arcangelis, Fabeni, Gismondi, Catanesi, Esposito (L1), Anniballi (L2).

All. Pietro Grechi – Vice All. Luca Simonetti

ARBITRI: Letizia Giacomi e Michele Reca

Danilo D Amico

Comments are closed.