Eccellenza, Tivoli a Cantalice dopo i cinque gol dell’esordio all’Indomita Pomezia

0

Prima giornata nel campionato di Eccellenza e subito una cinquina rifilata dalla Tivoli Calcio 1919 all’Indomita Pomezia. Il primo tempo, equilibrato, si è concluso sul punteggio di parità dopo il vantaggio amarantoblù di Valentini ed il pareggio di Marino per gli ospiti. Nella ripresa i padroni di casa si sono scatenati andando a segno nuovamente con Virdis, Danieli, Valentini e Virdis. In particolare i tiburtini si sono rivelati molto forti sui calci piazzati.
“Siamo soddisfatti per quello che abbiamo fatto. Dobbiamo andare avanti e mai accontentarci. Chiaramente il primo tempo è stato diverso dal secondo. Nell’analisi generale della partita il giudizio è positivo. Nelle ultime partite disputate abbiamo preso gol facilmente, praticamente siamo riusciti a farceli da soli. Siamo stati bravi a reagire”, le dichiarazioni dell’allenatore Carlo Pascucci.
Tivoli che sta proseguendo anche il suo percorso in Coppa Italia grazie alle vittorie sul Villalba Ocres Moca 1952 e sulla Luiss.
“Un risultato che ci permette di mettere nelle gambe tanta benzina. La squadra è di alto livello e dobbiamo ringraziare la società per questo. Mister Pascucci riesce a trasmettere quella determinazione che serve per non mollare mai”, aggiunge il team manager Mario Caucci che rivolge anche un pensiero alla tifoseria: “Abbiamo bisogno dei nostri tifosi e vedere una bella cornice a casa nostra ci trasmette ancora più energia”.
Domani subito una trasferta complicata per la Tivoli in casa del Cantalice, a caccia di punti dopo la sconfitta di misura a Roma contro il Pro Calcio Tor Sapienza.
Due grosse delusioni nella prima giornata del campionato di Eccellenza per il Villalba Ocres Moca ed il Sant’Angelo Romano.
Su tutte le furie il Sant’Angelo Romano che ha perso per 2-1 in casa della Luiss e ha pesantemente attaccato l’arbitraggio. I giallorossi sono passati in svantaggio sul finire della prima frazione (secondo alcuni addirittura oltre) per un autogol di Ciaraglia che ha indirizzato nella propria porta un pallone proveniente da calcio d’angolo. In precedenza per ben tre volte il Sant’Angelo Romano aveva sfiorato il gol. Meritato pareggio che è arrivato al 22′ del secondo tempo con Brighi, lasciato solo in area di rigore. Sembrava fatta, ma nel recupero un dubbio calcio di rigore e anche in questo caso probabilmente oltre il recupero, ha permesso a De Vincenzi di regalare tre punti alla squadra allenata dall’ex centrocampista della Lazio, Ledesma.
Gli universitari saranno anche il prossimo avversario del Villalba che è stato sconfitto per 5-2 in casa della Vigor Perconti. Dopo sette minuti Grimaldi ha calciato un pallone deviato beffardamente da Banita, tocco che ha messo fuori causa Mennini. Il Villalba ha reagito bene colpendo una clamorosa traversa con Collacchi. Al 21′ Mannini ha parato un calcio di rigore a Marchionni (conclusione debole sulla sinistra del portiere che ha potuto anche bloccare la sfera) tenendo in partita gli ospiti che al 29′ sono pervenuti al pareggio con Ranieri, bravo a girare di testa un cross molto preciso. Il risultato è poi nuovamente cambiato al 24′ del secondo tempo con Kone che ha bruciato in velocità il difensore avversario prima di depositare in rete. Subito dopo il tris con Finucci che ha dovuto solo spingere il pallone in fondo al sacco da pochi passi. La zampata in mischia di Menicucci ha riportato in gara il Villalba che si è dovuto arrendere completamente solo al 30′ del secondo tempo con il poker di Rante ben servito da uno scatenato Kone. A tre minuti dalla fine la “manita” di Menniti in contropiede.
Nel prossimo turno possibilità di rifarsi per il Sant’Angelo Romano contro la Cs Primavera, reduce dal 4-2 contro il Riano in una prima giornata ricca di reti per il raggruppamento B del massimo campionato regionale.

Danilo D Amico

Comments are closed.